Per un bambino, il periodo che va dai 6 ai 12 mesi è il momento in cui si inizia a esplorare l’ambiente circostante attraverso il movimento e l’interazione attiva. In questa fase, quindi, diventa importante per il genitore comprendere quali attività sono consone per il bambino e come fare in modo da concedergli libertà di movimento in sicurezza.

Come far muovere il bambino in sicurezza

Sicuramente un ottimo alleato per i genitori in questo periodo della crescita del bambino è il tappeto, posizionabile dove si preferisce, possibilmente in un luogo della casa dove il bambino può sentirsi circondato dai familiari. I genitori in questo modo potranno controllarlo e allo stesso tempo lasciarlo libero di muoversi. Sarà possibile così far fare degli esercizi al bambino prima che inizia a gattonare.

Concedere libertà di movimento al bambino è fondamentale, in questo modo svilupperà delle capacità che lasceranno i genitori stupiti. In questa fase, diventa ancora più importante l’utilizzo dello specchio in quanto il bambino imparerà a conoscere il proprio corpo e i propri movimenti. Tale libertà lavora in maniera positiva sull’autostima del bambino, che si sentirà padrone dell’ambiente.

Molto importante mettere al sicuro tutti gli oggetti che possono far male al bambino, come gli angoli o gli oggetti che può tirarsi addosso. Fare questo richiederà un pò di pazienza, la casa probabilmente dovrà subire qualche temporanea modifica, ma sul piano pedagogico è sempre meglio che impedire al bambino di recarsi in un luogo specifico, continuando a ripetergli la parola no.

 

Merenda, prime parole e sonnellini

Per incoraggiare il bambino allo svezzamento senza forzarlo si può adibire un’area della casa a zona merenda, con un tavolo e una sedia alla sua altezza. A pranzo o a cena il bambino potrà comunque sedersi con i genitori al tavolo di famiglia, magari su un seggiolone attaccato al tavolo. Per quanto riguarda però la merenda si può far sedere il bambino al suo tavolino per fare merenda. In questo modo il bambino si sentirà parte della famiglia durante i pasti principali ma godrà anche della sua indipendenza durante gli spuntini.

Parlare al bambino è una cosa davvero molto importante. Il suo interesse per i suoni si nota fin dai primi mesi, ma nel periodo che va dai 6 ai 12 mesi il bambino starà particolarmente attento alle parole e al loro significato. Per questo è molto importante parlargli senza usare diminutivi, scandire bene le parole e descrivergli quello che lo circonda usando le parole giuste. Le favole sono un momento molto bello da condividere con i bambini piccoli, in cui imparano ad associare le parole ad una storia interessante.Si può decidere di farlo ad un orario preciso, ad esempio prima che il bambino vada a letto.

Quando il bambino va a dormire è importante anche non avvolgerlo in una coperta pesante che gli impedisca di muoversi. In questo modo quando si sveglia sarà meno probabile che pianga sentendosi impedito nei movimenti. A questo proposito sarà importante farlo dormire in un letto montessori basso e circondarlo di oggetti non pericolosi, in modo che se decide di svegliarsi e gattonare da qualche parte non possa farsi del male.

Giocattoli adatti al bambino

I giocattoli rivestono un ruolo importante ma andranno scelti con cura. Possibilmente, sono da preferire giochi in legno e dai colori non eccessivamente artificiali. Il bambino dovrebbe avere a disposizione i giocattoli al momento del suo risveglio e, non trovandosi confinato in una culla ma in un lettino montessori basso, sarà lui stesso ad andare a prendere il gioco preferito e iniziare a giocarci.

Melissa & Doug - 10567 Impilatore Geometrico, 25 pezzi
  • Classico giocattolo in legno per...
  • 25 pezzi in legno colorati da...
  • Anelli, ottagoni e rettangoli
  • Giocattolo ideale per sviluppare le...
  • Qualità e valore eccezionali

Questo è un aspetto importante per lo sviluppo dell’indipendenza. I giochi non andranno confinati in un cesto, dove si troveranno tutti accatastati uno sull’altro impedendo al bambino di poter scegliere il suo preferito.

Melissa & Doug- Classic Toy Cubo con Forme in Legno,...
  • Include 12 forme massicce
  • Ogni pezzo si adatta a un buco...
  • Un'attività di apprendimento...
  • Robusta costruzione in legno
  • Promuove il riconoscimento delle...
Offerta
Ludi 2789-3 Palle Sensoriali
  • Condividi momenti di relax con il...
  • Le palline sensoriali Ludi...
  • Coloratissime e con diverse...
Offerta
LoveStory 10Pcs Palla Sensoriale Palle Morbide Massaggio...
  • Materiale: plastica. Colore:...
  • Diverse trame per l'esplorazione...
  • Aiuta a sviluppare i sensi tattili...
  • Senso tattile dello sviluppo di una...
  • Questo giocattolo è coltivare la...

Sono da preferire degli scaffali bassi dove si terranno a vista solo i giochi che il bambino preferisce in quel periodo.

La questione del “Primi Passi” per bambini è un altro tema da affrontare alla luce della filosofia montessori. Il bambino deve essere lasciato libero di muoversi secondo le sue capacità di quel momento. L’utilizzo di un deambulatore non farà altro che impigrirlo e insegnarli a camminare sulle punte dei piedi anzichè usare tutta la pianta. Quindi il modo migliore per incoraggiare il bambino ad alzarsi e iniziare a muovere i primi passi può essere fornirgli un gioco abbastanza pesante da sorreggerlo quando si alza, magari una macchinina o a un cavallo.

Gli altalena per bambini sono anch’essi una cattiva idea secondo la fiosofia montessori, in quanto il bambino necessita dell’aiuto di un adulto per salirci e non gode di piena libertà di movimento. Il genitore, infatti, potrebbe metterlo sull’altalena e lasciarlo giocare lì per molto più tempo del necessario, non aiutando il bambino a esplorare attivamente l’ambiente che lo circonda.  Utilizzare delle palline di varie texture può invogliare molto il bambino nel seguirle per raccoglierlo, incoraggiandolo a fare movimento. La texture diversa stimolerà invece il suo senso del tatto.