La Dott.ssa Maria Montessori, luminare nell’ambito pedagogico ed educativo, ha fatto la storia con il metodo che porta il suo nome, ovvero il metodo Montessori. Oltre a portare il suo metodo in tutto il mondo, ha fornito agli educatori di paesi molto diversi tra loro come India e America dei principi guida da seguire per poter aprire una Scuola Montessori.

Può essere molto interessante scoprire in cosa consistono tali principi, sia se si è interessati ad aprire una scuola montessori o che se ne vogliano semplicemente comprendere i fondamenti.
Per prima cosa quindi dobbiamo scavare a fondo e capire il concetto su cui si basa la formazione educativa di un istituto Montessoriano.

Filosofia del Metodo

Possiamo subito affermare che la scuola della Dott.ssa Montessori pone al centro del suo progetto il bambino, che viene identificato come il vero e proprio “fautore di se stesso”.
Ogni alunno nell’ambito della Scuola Montessori ha bisogno di un programma di apprendimento personalizzato che si basi sul potenziale dell’alunno stesso e che gli consenta di esprimersi al meglio.
Proprio per questo il compito dell’insegnante è quello di comprendere il metodo adatto al bambino con cui sta lavorando e aiutare il bambino nello sviluppo, fornendogli i mezzi per tagliare il traguardo e raggiungere il risultato.

Aprire una Scuola Montessori significa istituire un luogo dove si possono migliorare le capacità di apprendimento del bambino, aiutandolo non solo a portare a termine il curricolo obbligatorio nazionale, con tutti gli obiettivi di apprendimento che ne derivano, ma anche a continuare quello che è il suo percorso educativo, garantendo la continuità nel passaggio dalla scuola dell’infanzia a quella primaria.

L’ambiente educativo

Quando parliamo di Scuola Montessori, uno degli aspetti peculiari è costituito dall’ambiente educativo. Tale ambiente viene appositamente studiato e creato dal docente per stimolare il bambino a sviluppare un processo “auto-formativo” che lo induca ad esprimere liberamente il proprio io e le proprie doti, confrontandosi con ciò che lo circonda.

Leggi anche…

I vantaggi di un tale ambiente ricco di stimoli, permette al bambino di imparare con naturalezza aspetti fondamentali per la sua crescita come:

  • regole di base comuni a tutti;
  • manipolazione dei materiali;
  • senso di convivenza e appartenenza ad un gruppo o classe;
  • il raggiungimento dell’autonomia e dell’indipendenza con il conseguente accrescimento della sua autostima.

Il materiale didattico

Per aprire una Scuola Montessori fondamentale è il materiale didattico.
Il materiale didattico è la parte attiva del metodo che funge da anello di congiunzione tra l’ambiente, il bambino e l’insegnante.
Grazie ad esso i bambini riescono a sviluppare al massimo la loro creatività e intelligenza, fino a raggiungere, progressivamente, obiettivi come formulare un’ipotesi, rispondere ad un quesito o risolvere un problema.

Inoltre l’uso dei materiali innovativi stimola la cooperazione tra i bambini.
Proprio per questo tutte le Scuole Montessori adoperano al meglio la tecnologia, ad esempio mettendo alla portata dei propri iscritti dispositivi elettronici che danno la possibilità di accedere al materiale didattico in modo semplice ed efficace.

Le principali fasi per aprire una Scuola Montessori

Avendo definito la filosofia del metodo, l’ambiente educativo ed il materiale didattico, il passo successivo è quello di capire come aprire una Scuola Montessori. Ci sono due strade per aprire una Scuola Montessoriana:

  • far entrare il Metodo Montessori nella scuola statale
  • aprire una scuola privata.

Nel primo caso le principali fasi possono essere riassunte nei seguenti quattro passi:

  • richiedere un colloquio con il dirigente scolastico, con un successivo incontro formativo tra genitori e insegnanti;
  • accettata la proposta , il dirigente dovrà presentare una domanda all’ufficio scolastico regionale;
  • successivamente si potrà decidere di trasformare una classe esistente in una classe montessoriana oppure formarne una nuova. In tutti e due i casi, gli insegnanti dovranno avere la specializzazione per il Metodo Montessori;
  • munirsi di arredi e materiali necessari per lo sviluppo del metodo.

Nel secondo caso, per aprire una scuola privata basata sul Metodo Montessori è necessario un opportuno finanziamento misto ad una buona dose di intraprendenza.

Negli anni il Metodo Montessori è stato adottato da numerose scuole in tutto il mondo ricevendo un’approvazione internazionale da parte dei più illustri istituti di ricerca educativi, favorendone tutt’ora la diffusione.