I materiali Montessori sono diversi e sono generalmente suddivisi per categoria. Possiamo conoscerli meglio quindi suddividendoli a seconda dell’area di metodo. Facciamo allora una panoramica generale di tutte le attività realizzabili attraverso un elenco di materiali Montessori.

Materiali di vita pratica

Le attività di vita pratica sono molto importanti per lo sviluppo del bambino, come imparare ad apparecchiare, a lavarsi, a vestirsi ecc. Il materiale adatto a questo tipo di attività dovrebbe essere quanto più simile al materiale reale. Se si utilizza una piccola scopa, ad esempio, dovrebbe essere molto simile a quella usata dai grandi. Questo perché il bambino deve poter capire che sta realizzando un’attività svolta anche dagli adulti. In questo caso il bambino si sentirà spinto naturalmente a imitarli. Queste particolari attività incoraggiano lo sviluppo delle capacità fisiche e mentali nei bambini, aumentando la loro indipendenza.

Materiali linguistici

I materiali linguistici sono destinati all’apprendimento della lettura e della scrittura. Ad esempio, le lettere smerigliate Montessori sono utilissime per introdurre gradualmente il bambino all’alfabetizzazione. Alcuni altri esempi di materiali dell’area linguistica Montessori possono essere storie o poesie per bambini, compreso il gioco simbolico attraverso burattini.

Materiali per la matematica

L’obiettivo dei materiali matematici è l’apprendimento di concetti della matematica, i più astratti e difficili da assimilare per i bambini. Alcuni esempi di materiale matematico Montessori possono essere l’abaco, i nastri, i giochi da tavolo, i numeri, le perle, ecc. Con questo tipo di materiale i bambini possono apprendere il concetto che c’è dietro alle frazioni e ai decimali.

Materiali di educazione cosmica

All’interno dell’educazione cosmica si possono includere attività e materiali destinati alla geografia, storia, arte, biologia, botanica e musica. Alcuni esempi di materiali didattici Montessori adatti all’insegnamento della geografia possono essere il mappamondo e il giardino per l’apprendimento della botanica.

Materiali sensoriali

Dal momento in cui il bambino inizia a svolgere adeguatamente alcune attività di vita pratica, gli vengono presentati i materiali sensoriali. Si tratta di materiali suddivisi a seconda del senso che stimolano. L’obiettivo dei materiali sensoriali Montessori è quello di sviluppare e aumentare il potenziale dei cinque sensi del bambino. Dedichiamo ora un approfondimento del materiale sensoriale del metodo Montessori. Anche in questo caso, suddividiamolo per area di sviluppo.

Sviluppo del senso visivo

In armonia con il senso dell’autocorrezione, gli incastri solidi sono dei blocchi che consentono al bambino di capire la relazione tra le dimensioni degli oggetti. Possono essere presentati verticalmente, come una torre, oppure orizzontalmente, come una fila o scala. A seconda della lunghezza o grandezza dei singoli pezzi, i bambini riescono a creare delle strutture molto particolari, tendendo naturalmente a confrontare i pezzi tra loro. Quando si presentano pezzi di forme diverse, anche in questo caso il bambino sarà molto attratto dalla scoperta. Se tali forme devono essere inseriti all’interno di un incastro, questo aiuterà ancora di più il bambino ad auto correggere il riconoscimento delle figure. Questi materiali riescono anche a introdurre il bambino ai concetti logici della matematica. Alcuni materiali creano questo confronto attraverso l’uso dei colori.

Alcuni dei materiali classici creati direttamente dalla Dott.ssa Montessori sono:

  • Cubo binomio e trinomio
  • Triangoli costruttori
  • Figure ornamentali
  • Solidi geometrici
  • Spolette colorate
  • Cilindri colorati
  • Aste della lunghezza
  • Scala marrone
  • Torre rosa
  • Incastri solidi

Sviluppo del senso tattile

Per un bambino il senso del tatto è molto interessante da sviluppare ed è un continuo motivo di scoperta. Si può iniziare facendogli percepire la differenza tra un materiale ruvido ed uno liscio.

 Alcuni dispongono il materiale in:

  • Tavolette
  • Collezione di stoffe in una scatola

Sviluppo del senso stereognostico

Per senso stereognostico si intende la capacità di riconoscere un oggetto senza vederlo, solo manipolandolo.  Mentre con il senso del tatto si arriva a comprendere la qualità della superficie di un oggetto, il senso stereognostico crea un diretto collegamento tra i muscoli e la memoria. L’oggetto in questione viene quindi conosciuto più chiaramente. I bambini piccoli conoscono bene l’’importanza di questo senso, seppur inconsciamente, in quanto sono portati naturalmente a voler toccare tutto quello che vedono.

Per nascondere l’identità dell’oggetto di possono usare:

  • Mistery box (scatole)
  • Mistery bags (sacchetti)

Per il riconoscimento vero e proprio si possono usare anche altri materiali Montessori.

Sviluppo del senso termico

Il senso termico è un senso istintivo, che il bambino piccolo è in grado di comprendere. Principalmente, parliamo della comprensione della differenza tra un elemento freddo e uno caldo.

Per stimolare questo senso si possono usare:

  • Borse di acqua calda
  • Piccoli Scaldini
  • Tavolette bariche (di materiali che trattengono il calore diversamente gli uni dagli altri)

Sviluppo del senso uditivo

I materiali usati per lo sviluppo del senso uditivo sono molto affascinanti per i bambini piccoli. Si può quindi sfruttare questo loro fascino naturale per aiutarli a riconoscere un suono forte da uno debole, uno armonioso da uno più confuso.

Si possono usare:

  • Tavole con pentagramma (per associare al suono una posizione sul pentagramma, utile per indirizzare il bambino all’ambiente musicale)
  • Campanelli (sembrano uguali ma hanno suono diverso)
  • Cilindri dei rumori (riempiti con materiali diversi che producono un suono diverso)

Sviluppo del senso barico

Lo sviluppo del senso barico consente al bambino d’imparare a conoscere e riconoscere i pesi delle cose. Si può partire con una percezione tattile, soppesando l’oggetto con le mani, per poi fare dei confronti usando una bilancia con piatti. Per concentrare l’attenzione del bambino sul peso più che sulla relazione tra peso e dimensione, si possono usare oggetti della stessa dimensione ma di pesi diversi. Il riconoscimento può avvenire anche a occhi chiusi.

Per questo scopo si possono usare:

  • Tavolette

Sviluppo del senso gustativo e olfattivo

Questo senso può essere un po’ disgustoso per i bambini all’inizio. Le facce che fanno possono essere davvero molto buffe. Sviluppare questo senso, però è molto interessante per creare le giuste connessioni cerebrali. Gli oggetti contenenti i vari sapori dovrebbero essere non trasparenti.

Si possono usare:

  • Boccette per i gusti (con all’interno vari sapori suddivisi in amaro, acido, salato e dolce
  • Boccette per gli odori
  • Sacchetti (per materiale secco)