L’educazione secondo il metodo Montessori ruota attorno alla formazione del bambino attraverso gli stimoli che gli offre l’ambiente che lo circonda. Consentire al bambino di vivere la casa come un luogo dove sentirsi spinto all’osservazione attiva di vari elementi è fondamentale per il suo sviluppo. La tavola della natura Montessori è un’attività che rientra perfettamente in questo concetto. Si tratta di un luogo specifico dove il bambino potrà collezionare, visionare e catalogare elementi naturali che lo colpiscono particolarmente durante le sue passeggiate fuori porta insieme a mamma e papà.  Quindi, grazie a questa tavola della natura Montessori, gli oggetti della natura che il bambino porta a casa potranno avere un luogo speciale dove poter essere studiati e manipolati liberamente dal bambino stesso.

Se l’osservazione degli elementi naturali viene abbinata ai cambiamenti delle stagioni, il bambino potrà comprendere come il passare del tempo nell’arco di un anno influisca sulla natura. La tavola della natura Montessori, quindi, è un progetto in continua evoluzione, che segue gli interessi del bambino e che gli permetta di avere una relazione attiva con la natura. Avere a disposizione i materiali naturali nell’ambiente domestico gli consente di familiarizzare con essi e prendersi tutto il tempo che desidera per sperimentare, toccare, trarre conclusioni ed entrare in armonia con la natura stessa.

Perché introdurre la tavola della natura Montessori

La conoscenza della natura è un elemento importante per il corretto sviluppo della personalità del bambino. Conoscendo meglio l’ecosistema potrà sviluppare rispetto per esso, diventando un essere umano migliore. Una tavola della natura Montessori dovrebbe avere un carattere scientifico, non limitandosi semplicemente alla collezione di elementi naturali alla rinfusa. A questo scopo, gli oggetti potrebbero essere catalogati per colore, forma, luogo di provenienza.

Può essere utile includere nella tavola della natura Montessori degli strumenti di osservazione, come una lente di ingrandimento, una guida o un libro esplicativo. Prendendosi il tempo per esplorare dettagliatamente la natura, il bambino stimola la sua curiosità e impara a conoscere parole e concetti nuovi. Può imparare anche a ordinare gli elementi e accomunarli seguendo dei criteri logici scaturiti dall’osservazione.

Come realizzare una tavola della natura Montessori

La tavola della natura Montessori non dovrebbe essere solo un luogo di esposizione ma dovrebbe avere anche una zona libera dove il bambino può svolgere le sue attività relazionate agli elementi della tavola stessa. Gli oggetti naturali potranno essere catalogati usando dei cestini, delle scatole trasparenti, dei fogli dove attaccare fogli e fiori secchi.

Ovviamente dovrebbero esserci, come accennato in precedenza, degli strumenti per facilitare l’osservazione, come lenti, pinzette, magari un microscopio per i bambini più grandi. Abbinare alla tavola della natura Montessori anche dei libri sulla natura può stimolare il loro interesse e aiutarli nel loro lavoro di esplorazione. Se il bambino sa scrivere potrebbe avere un quaderno dove annotare tutte le sue scoperte, le impressioni che ha avuto dall’osservazione della natura o fare dei disegni per documentare il tutto.  

Leggi anche…

Quando introdurre la tavola della natura Montessori

Il periodo ideale per introdurre al bambino la tavola della natura Montessori è la fascia tra i 3-6. In questo periodo il bambino ha già una coscienza chiara che gli permette di avere consapevolezza dell’ambiente. Il bambino a quest’età sarà quindi in grado di approfondire la sua conoscenza attraverso questo tipo di osservazione e dimostrerà un notevole interesse per questo tipo di attività.

Il metodo Montessori definisce questo come il periodo del “perfezionamento costruttivo”, in cui il bambino sta sviluppando una sua personalità, in parte spontanea e in parte costruita sulla base del’ambiente che lo circonda. Se si introduce quindi uno spazio per la natura durante questo delicato periodo della sua vita, il bambino imparerà ad amarla e rispettarla. L’influenza che riceverà dall’attività della tavola della natura sarà molto positiva per il bambino e ne sarà notevolmente arricchito.